Email : proviamo a capire come configurarla

Come utilizzare al meglio un indirizzo di posta

Scopo : Configurare gli indirizzi di posta.
Dispositivo : Notebook e PC, Smartphone, Tablet.

emailWikipedia definisce posta elettronica (e-mail o email, dall’inglese electronic mail) come

… un servizio Internet grazie al quale ogni utente abilitato può inviare e ricevere dei messaggi utilizzando un computer o altro dispositivo elettronico connesso in rete attraverso un proprio account di posta registrato presso un provider del servizio.

Per capire questa frase, dobbiamo spiegare cos’è un account e cos’è un provider.

Un account, per semplificare, è il nostro nome utente o meglio è parte del nostro indirizzo di posta.

Il provider è la società che ci mette a disposizione il servizio di posta elettronica.

Con un esempio, spiego meglio questi due concetti :

mariorossi@gmail.com → account = mariorossi   → provider = google

mariorossi@libero.it → account = mariorossi       → provider = libero

mariorossi@outlook.it                                     → provider = microsoft

La registrazione, come prima cosa

Per possedere un account, e quindi un indirizzo di posta, bisogno registrarsi presso il sito del provider.
(es. per avere un indirizzo @gmail.com dovremo registrarci al sito www.gmail.com oppure per averne uno @outlook.it al sito https://signup.live.com)

La registrazione richiede l’inserimento dei nostri dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, ecc… ), la scelta di un nome utente che non esiste ancora in rete (nomi come mario o giuseppe non saranno accettati dal sistema in quanto sicuramente già utilizzati da un altro utente) e una password.

Questa è la parte più semplice, in quanto seguendo le indicazioni che ci appaiono a video riusciremo a creare il nostro indirizzo di posta.

Fatto ciò dovremo configurare il nostro pc o il nostro dispositivo, che sia tablet o smartphone, a mandare e ricevere messaggi, dovremo cioè configurare il client di posta cioè il programma.

Per fare ciò è necessario conoscere alcuni parametri :

1. POP3 o IMAP (server posta in Arrivo)
2. SMTP (server posta in Uscita)

POP3 o IMAP: ecco le differenze

POP e IMAP sono le modalità in cui puoi configurare l’accesso alla Posta nel programma (client) di posta del computer o nell’app su smartphone e tablet.

Con IMAP (Internet Mail Access Control) i tuoi messaggi, sia della cartella Posta arrivata che di tutte le altre Cartelle, rimangono sul server: sul tuo computer/device mobile ne viene scaricata una copia. Puoi quindi accedere alla tua casella da qualsiasi dispositivo sia mobile che PC, purché tutti siano in IMAP, anche da Webmail.

Vantaggi IMAP

  • Le email sono residenti sul server del provider, quindi accessibili da più dispositivi
  • E’ possibile, con alcuni accorgimenti, rendere la visualizzazione più rapida
  • Rischio minore di perdere email anche se si riformatta il pc
  • Tutte le modifiche effettuate ai messaggi vengono sincronizzate con tutti i dispositivi (es. eliminzione di un’email)
  • Tutte le e-mail inviate vengono viste anche dagli altri dispositivi

Svantaggi IMAP

  • Necessaria una connessione ad internet anche per rileggere un messaggio già letto
  • Maggiore disponibilità di spazio sul server del provider (i messaggi rimangono memorizzati sul server)

Se scegli la modalità POP (Post Office Protocol), i messaggi saranno prelevati dalla cartella Posta in arrivo del server e scaricati in locale sul tuo PC: sulla Webmail quindi non ci saranno più, a meno che non scelga nel POP l’opzione che ti permette di conservare una copia dei messaggi sul server.

Vantaggi POP3

  • I messaggi già letti sono sempre accessibili anche senza una connessione internet
  • Utilizzo minimo della connettività in quanto non avviene nessuna sincronizzazione
  • E’ necessario uno spazio minore sul server del provider (se non si tiene una copia dei messaggi)
  • C’è la possibilità di lasciare una copia dei messaggi sul server

Svantaggi POP3

  • I messaggi scaricati e cancellati dal server, non sono più leggibili dalla webmail o da altri dispositivi
  • In caso di guasto del dispositivo da cui si leggono le email, si possono perdere quelle scaricate
  • Le email non sono sincronizzate tra i vari dispositivi

Se vuoi consultare la posta attraverso più modalità (per esempio un client e la Webmail oppure la webmail e diversi client o cellulari e tablet) ti consiglio di configurare la casella sui client utilizzando sempre il protocollo IMAP.
Consiglio IMAP anche perché POP in alcuni casi potrebbe causare problemi di sincronizzazione di mail e cartelle quando si accede alla casella contemporaneamente in modalità diverse.

Ogni provider ha i suoi, qui di seguito sono riportati i più utilizzati :

Condividi su
Facebooktwittermail
A.C. Software
Seguici su
Facebooktwitterinstagrammail
A.C. Software