Waze, per evitare traffico e ingorghi stradali

ware e il traffico Utilizzo da molto tempo questa app e ho visto in prima persona i progressi che ha fatto nel corso degli anni. Sono lontani i giorni in cui c’erano indicazioni per andare nella direzione sbagliata lungo strade a senso unico, attraverso barriere di cemento o strade non mappate.

Mentre alcuni miglioramenti a Waze sono dovuti a miglioramenti alla sua app e alle sue politiche, è probabilmente la comunità, di oltre 140 milioni di conducenti, che ha fatto la differenza più grande.

Gli editor di mappe volontari aiutano a garantire che anche le strade più recenti siano mappate. I conducenti, nel frattempo, segnalano ciò che sta accadendo sulle strade come incidenti, chiusure stradali, congestione, oggetti sulla strada, inondazioni o qualsiasi altra cosa che potrebbe influire sui viaggi delle persone.

Aiutare le città e salvare vite

Waze for Cities fornisce dati anonimi degli utenti alle amministrazioni locali per aiutarli a capire dove si verificano problemi come rallentamenti o arresti anomali regolari, in modo che possano dare priorità ai miglioramenti. È un accordo a doppio senso, con le città partner che informano Waze su eventi come le proteste in modo che possano essere presi in considerazione nell’algoritmo per aiutare gli utenti a evitare la probabile congestione.

È un libero scambio di informazioni. Waze offre accesso alle autorità locali, alle agenzie autostradali e simili per prendere decisioni intelligenti in merito alle loro infrastrutture e alla mobilità in particolare nelle aree urbane. Può essere qualsiasi cosa, dall’introduzione di sistemi a senso unico, piste ciclabili e garantire che i percorsi di raccolta dei rifiuti non interrompano il più possibile il regolare flusso del traffico.

“Forniamo loro dati a livello stradale in tempo reale in modo che possano monitorare il volume e la velocità del traffico nelle loro aree locali. In cambio, ci forniscono l’accesso ai piani per lavori stradali ed eventi” così dice Ru Roberts, Country Manager per Waze nel Regno Unito.

Waze ti aiuta 

I ricercatori dell’UCLA e dell’UC Irvine hanno scoperto che quando un arresto anomalo è stato segnalato da più utenti Waze, i primi rapporti vengono inviati in media quattro minuti e tre secondi prima di una chiamata di emergenza. In Kentucky, i primi soccorritori vengono ora inviati in base a questo segnale piuttosto che attendere la conferma dalle telecamere o una chiamata all’ambulanza.

Waze collabora anche con vari grandi eventi per migliorare l’arrivo dei partecipanti. Un esempio è stata una partnership con la squadra di calcio AS Roma in cui i conducenti sono stati guidati allo stadio dalle voci dei giocatori e hanno suggerito gli ingressi allo Stadio Olimpico.

Una fonte di dati emergente che secondo Roberts farà una grande differenza è la possibilità di conoscere la disponibilità di parcheggi in tempo reale.

La disponibilità del parcheggio in tempo reale consentirà a servizi di navigazione come Waze di mostrare agli utenti quanti posti sono rimasti in un parcheggio specifico prima della partenza e potrebbe essere offerto un reindirizzamento se si riempie durante il viaggio.

Waze e la relazione con Google

Google ha acquisito Waze per 1,1 miliardi di dollari nel 2013 e molti si aspettavano che il servizio chiudesse subito dopo a favore di Google Maps. Nove anni dopo, Waze sta ancora andando forte.
Waze offriva una serie di funzionalità uniche rispetto a Google Maps all’epoca, ma la maggior parte di ciò che lo differenziava, inclusi avvisi di autovelox, rapporti sugli incidenti, chiusure di corsia e avvisi di oggetti nelle strade, da allora è stato implementato anche nell’app di navigazione di Google.

Google Maps è preinstallato sui dispositivi Android ma è ancora, di gran lunga, l’app di navigazione più scaricata. Nel 2021, Google Maps è stato scaricato oltre 2,9 milioni di volte solo negli Stati Uniti. Waze, per confronto, è stato scaricato 1,15 milioni di volte. Se Google dovrà eliminare un’app, sarà quasi sicuramente quest’ultima.
Tuttavia, Waze si differenzia abbastanza da Google Maps.

Perché entrambi continuano a coesistere ?

Google Maps riguarda più la ricerca di luoghi sulla mappa e la comprensione di dove si trova qualcosa in modo da poterlo raggiungere.
La proposta di Waze è focalizzata sull’affrontare la sfida del traffico.

Per questo motivo, è una soluzione basata sui dati. L’algoritmo riguarda le auto sulla strada e la comprensione della velocità del traffico e della mobilità in tempo reale, ma hanno un arma in più :  le informazioni fornite dagli utenti.
È la combinazione di dati in tempo reale con l’elemento umano e gli algoritmi di Waze che rende possibili iniziative come la già citata Waze for Cities, partnership di eventi e contributi simili.

“Abbiamo un universo di centinaia di migliaia di editor di mappe che ci aiutano a mantenere la nostra mappa aggiornata”, aggiunge Roberts. “Riteniamo che ci dia quella sorta di ulteriore freschezza nella mappa che non credo che Google possa ignorare”.
Google ha lasciato Waze per operare in modo praticamente indipendente finora, ma non si spende più di $ 1 miliardo per acquisire un’azienda per non ottenere nulla in cambio. Il motivo più probabile dell’acquisizione di Google è l’accesso a più dati.

Waze e Google non negano di condividere i dati ma non hanno specificato quale e la frequenza con cui vengono condivisi. 

Un futuro senza conducente

Anche se siamo lontani da un mondo in cui la maggior parte dei viaggi è senza conducente, ci siamo chiesti se Waze abbia un piano in atto per quando le app di navigazione non sono più necessarie. La risposta breve è no, ma Roberts crede che la missione di Waze di ridurre la congestione sarà ancora necessaria per un po’ di tempo.

“Penso sia abbastanza chiaro che se hai un mondo futuro di auto prevalentemente senza conducente e Internet delle cose – tutti i veicoli sanno esattamente dove si trovano tutti i veicoli, la velocità a cui stanno arrivando e quando si stanno avvicinando l’uno all’altro – ciò richiede passi da gigante verso la risoluzione del problema della congestione e del traffico, afferma Roberts.

“Nel breve, medio e lungo termine, vediamo sicuramente che il traffico non è un problema che scomparirà dall’oggi al domani e che continua a dover essere risolto. Pensiamo solo che la proposta di valore fondamentale di Waze sia uno strumento che ha un impatto profondamente positivo su questa sfida”.

Ritorno al futuro presente

Su cosa si concentrerà Waze nel 2022 per sfruttare i suoi sforzi per affrontare la congestione e migliorare i viaggi.
In primo luogo, Waze cercherà di sfruttare ulteriormente la sua comunità a beneficio degli altri.

“Il nostro elemento di differenziazione è davvero l’aspetto della comunità, è ciò che gli utenti possono fare per assicurarsi che traggano beneficio e aiutino gli altri sulla strada”, spiega Roberts.

“Ad esempio, durante la crisi del carburante dell’anno scorso, abbiamo rapidamente consentito ai conducenti di avvisare gli altri se il carburante era o non era disponibile in determinate stazioni e ciò ha comportato un’enorme quantità di utilizzo in un breve periodo di tempo perché è solo un vero vantaggio per i conducenti in un momento di crisi”.

Roberts cercherà anche di aumentare le partnership di Waze con le autorità locali per risolvere le sfide.

“Cerchiamo sempre di vedere come i nostri dati possono essere utili per risolvere le sfide urbane locali per le autorità locali”, afferma Roberts.

Seguici su
twitterinstagrammail
A.C. Software
Condividi su
Facebooktwittermail
A.C. Software