Wi-Fi – Come configurarlo al meglio

WI-FI router e tutto è connesso

Muri e mobili bloccano il segnale wi-fi e per raggiungere tutte le camere bisogna trovare un punto equidistante da cui il router “veda” ogni stanza.
Bisogna considerare che il segnale Wifi non fa curve, ma rimbalza sui muri, sugli specchi e sui mobili e perde forza ogni volta che cambia direzione o che passa attraverso una parete.
Il router non deve essere per terra ma almeno a un metro di altezza e non deve essere messo dentro un mobile di metallo.
Oltre agli specchi, anche l’acqua smorza i segnali a frequenza 2.4GHz, quella utilizzata dai router wireless.

Su un router a 2,4 GHz ci sono 14 diversi canali wireless disponibili, che però si sovrappongono tra loro.
I canali di rete Wi-Fi sono sottoinsiemi delle frequenze radio disponibili e possono essere immaginati come dei tubi non isolati tra loro, il cui flusso che passa all’interno si mischia con quello del tubo vicino.
Alla fine gli unici canali non sovrapposti su banda 2,5 GHz sono i canali più distanti, ossia l’1, il 6 e l’11.

Per assicurarsi che la rete WiFi sia veloce, sicura e affidabile, dobbiamo cercare di utilizzare le ultime tecnologie legate al campo wireless scegliendo uno dei migliori router wifi che al momento si trovano sul mercato. Si può dire che un segnale buono è dato in primis da un hardware nuovo ed aggiornato! Prima di acquistare un router nuovo è bene documentarsi e saperne di più su alcuni punti fondamentali: le differenti reti wireless, i migliori modelli router, perché un router 802.11n è più veloce di un altro ecc.

Importantissimo proteggere la propria rete con una password wifi forte e sicura perché purtroppo è pieno di gente che ama hackerare la rete dei vicini e rubare così il segnale wireless per connettersi a internet senza pagare nulla. A questo possono seguire seri problemi: la banda viene utilizzata di più provocando così una navigazione lenta, chi ruba la connessione potrebbe scaricare contenuti protetti da copyright o navigare su siti illegali, se chi ruba è esperto può tranquillamente accedere al vostro pc e rubare eventuali dati importanti, compromettendo la rete wireless.

Amplificare la copertura wifi

con piccoli trucchetti, come le antenne orientabili. Spesso, in dotazione con un router wifi viene consegnata un antenna omni-direzionale, ossia che invia il segnale in tutte le direzioni, in questo caso, se il router viene posizionato verso le pareti esterne, il segnale si perde, andando a finire fuori casa. Se c’è la possibilità di sostituire l’antenna è bene utilizzare quelle di tipo orientabili puntandola verso l’alto per migliorare il segnale wireless. Se anche così il segnale risulta poco potente, è possibile provare con alcuni trucchi fai da te, come per esempio potenziare l’antenna con una lattina di cocacola o con la pellicola di alluminio Domopack aperte intorno all’antenna stessa.

Per amplificare il segnale wifi è bene eliminare tutte le interferenze da parte di altri dispositivi, come i telefoni cordless, il forno a microonde ecc. In questo caso potrebbe essere utile un router dual band, acquistare un cordless che agisce su un altra banda oppure semplicemente spostando il router lontano da apparecchi interferenti.

 

Una rete internet in casa è sempre ben sfruttata, in contemporanea si gioca online, si effettuano diversi download o si guarda qualcosa in streaming, la banda di rete in questo caso potrebbe essere molto occupata rendendo così sia internet via cavo lento e compromettendo il segnale wireless! Bisogna controllare ed eventualmente disabilitare tutte quelle applicazioni sul computer che di default consumano una banda di rete molto alta e che magari non li utilizziamo. Alcuni dei più innovativi router presentano il firmware DD-WRT con il quale attraverso la configurazione Quality of Service (QoS) è possibile limitare la banda di alcune applicazioni.

Per migliorare il segnale wifi

è possibile ottimizzare le prestazioni del router wifi senza alcun tipo di dispositivo esterno; in questo caso vi consigliamo di configuare un canale wifi diverso da quelli standard, in modo tale da evitare di avere delle interferenze di segnale con i router wifi dei vicini di casa, così in pochi secondi e senza spendere soldi, avremo un segnale wifi potente. Per verificare il canale wifi basta scaricare un software per pc, come ad esempio inSSIDer o persino una app per il nostro smartphone ad esempio Analizzatore WIFI, che vi farà vedere tutte le reti wireless nelle vicinanze ed i canali su cui trasmettono. Una volta identificato quello più libero andremo a modificarlo nella configurazione del nostro router wifi.

Utilizzare i ripetitori universali wifi soprattutto per coloro che possiedono un router wifi con antenna incorporata. In questo modo, attraverso i riperitori wireless, si estende il segnale wifi in modo molto semplice ed efficace, basterà soltanto posizionare il repeater dove vogliamo a patto che in quel punto il segnale wifi sia raggiungibile; così il dispositivo sarà in grado di connettersi al nostro router wifi e di estendere la vostra rete.

Per configurarlo in modo semplice clicca qui
Condividi su
Facebooktwittermail
A.C. Software
Seguici su
Facebooktwitterinstagrammail
A.C. Software