Le irritanti impostazioni predefinite di Windows 10 con cui non devi convivere

impostazioni predefinite win10 Modifica queste impostazioni di Windows 10 e sarai molto meno infastidito.

L’ultimo sistema operativo di Microsoft, Windows 11, è stato lanciato lo scorso anno ed è già a buon punto nel suo lancio scaglionato, che dovrebbe essere completo (per tutti i computer compatibili) entro la metà di quest’anno. Nel frattempo, molti PC eseguono ancora Windows 10. E come qualsiasi sistema operativo, Windows 10 ha alcune impostazioni predefinite tutt’altro che ideali.

Alcuni sono solo fastidiosi (non hai davvero bisogno di Cortana per “conoscerti”), mentre altri in realtà rallenteranno il tuo dispositivo, ti mostreranno tonnellate di notifiche e annunci e raccoglieranno più informazioni di quelle con cui potresti sentirti a tuo agio. Finché Windows 10 è ancora ciò che alimenta il tuo computer, vale la pena ottimizzare le impostazioni per assicurarti che il tuo PC funzioni al meglio.

Ti consigliamo di dedicare solo pochi minuti a esaminare queste impostazioni e potenzialmente a disattivarle, per motivi di privacy, velocità e comodità. Ecco otto impostazioni attivate per impostazione predefinita che puoi disabilitare in Windows 10.

Aggiornamenti sulla condivisione di file

Una funzionalità aggiunta da Windows 10 è un sistema di distribuzione degli aggiornamenti ottimizzato che ti consente di scaricare aggiornamenti da altri computer Windows 10 su Internet (non solo dai server Microsoft). Il problema è che il tuo computer viene utilizzato anche come hub di condivisione degli aggiornamenti per altri utenti di Windows 10. Questa funzione è attivata per impostazione predefinita, ma puoi disattivarla andando su :
Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Opzioni avanzate > Ottimizzazione Recapito e disattiva
Consenti download da altri PC.

Notifiche fastidiose

Il Centro operativo di Windows 10 è un comodo hub centrale per tutte le tue notifiche: app, promemoria, programmi installati di recente. Ma il sovraccarico di notifiche è sicuramente una cosa fastidiosa specialmente quando arrivano notifiche non necessarie (come i suggerimenti di Windows).
Per tenere sotto controllo le tue notifiche, vai su :
Impostazioni > Sistema > Notifiche e azioni .

Disattiva elementi come “Ricevi suggerimenti, trucchi e suggerimenti quando usi Windows” o “Mostrami l’esperienza di benvenuto di Windows dopo gli aggiornamenti e occasionalmente quando accedo per evidenziare le novità e i suggerimenti” nonché eventuali notifiche indesiderate dalle singole app.

Annunci del menu di avvio

Microsoft spinge le sue app di Windows Store, al punto che potresti vedere app che non hai mai scaricato nel menu Start. Queste app suggerite sono fondamentalmente annunci.
Disattiva questi fastidiosi annunci andando su :
Impostazioni > Personalizzazione > Start > Mostra suggerimenti occasionalmente in Start . Per ulteriori informazioni, consulta la nostra guida al menu Start di Windows 10 .

Annunci mirati da app di terze parti

Microsoft tiene sicuramente d’occhio le tue preferenze e abitudini di navigazione in Windows 10. Hai persino un ID pubblicitario univoco (legato al tuo account Microsoft), che l’azienda utilizza per mostrarti annunci mirati. Oh, e Microsoft condivide anche questo profilo ID pubblicità con app di terze parti da Windows Store, a meno che non disattivi questa condivisione delle informazioni.
Puoi disattivare la condivisione di questo tipo di informazioni andando su :
Impostazioni > Privacy > Generali > Consenti alle app di utilizzare l’ID pubblicità per rendere gli annunci più interessanti per te in base all’attività dell’app (la disattivazione ripristinerà il tuo ID) .

Cortana ‘vuole conoscerti’

Cortana, il tuo assistente personale adattivo in Windows 10… beh, abbastanza personale con le informazioni che raccoglie su di te, come i modelli di discorso e scrittura a mano e la cronologia di digitazione, che potresti considerare solo un po’ inquietante.
Puoi impedire a Cortana di “conoscerti” e cancellare tali informazioni dal tuo dispositivo andando su :
Impostazioni > Privacy > Input penna e digitazione e disattivando l’opzione.

App in esecuzione in background

In Windows 10, per impostazione predefinita, molte app vengono eseguite in background, ovvero anche se non le hai aperte. Queste app possono ricevere informazioni, inviare notifiche, scaricare e installare aggiornamenti e in altro modo utilizzare la larghezza di banda e la batteria. Se stai utilizzando un dispositivo mobile e/o una connessione a consumo, potresti voler disattivare questa funzione.
Per fare ciò, vai su :
Impostazioni> Privacy> App in background e disattiva Consenti alle app di essere eseguite in background o disattiva ciascuna app singolarmente.

Tutta la sincronizzazione

Windows 10 è tutto basato sulla sincronizzazione. Tutto – impostazioni di sistema, temi, password, cronologia delle ricerche – si sincronizza su tutti i dispositivi su cui hai eseguito l’accesso per impostazione predefinita. Ma non tutti noi vogliamo che la nostra cronologia delle ricerche venga sincronizzata tra i nostri telefoni e i nostri computer, quindi ecco come disattivare la sincronizzazione.
Per disattivare la sincronizzazione delle impostazioni (inclusi temi e password), vai su :
Impostazioni > Account > Sincronizza le tue impostazioni.
Puoi disattivare la sincronizzazione di tutte le impostazioni oppure disattivare selettivamente impostazioni specifiche.

Aggiornamenti automatici

Windows 10 scarica e installa gli aggiornamenti automaticamente e non puoi davvero disattivarli. E onestamente, non dovresti disattivarli: un sistema operativo aggiornato è un sistema operativo sicuro. Ma se per qualche motivo desideri impedire al tuo computer di scaricare e installare automaticamente gli aggiornamenti di Windows 10 (magari in modo da poter scaricare e installare manualmente detti aggiornamenti in base alla tua pianificazione), puoi mettere in pausa gli aggiornamenti per un determinato periodo di tempo. Vai su :
Impostazioni > Aggiornamenti > Opzioni avanzate e in Sospendi aggiornamenti scegli una data entro i prossimi 35 giorni. Tuttavia, non sarai in grado di mettere in pausa di nuovo dopo quel punto fino a quando non aggiorni.

Seguici su
twitterinstagrammail
A.C. Software
Condividi su
Facebooktwittermail
A.C. Software