Mettiamo a confronto due programmi di videoconferenza

zoom logohangouts meetingZoom Meetings e Google Hangouts Meet sono strumenti rivolti alle aziende. Se stai pensando di iscriverti a uno di loro ma non sai quale scegliere, proviamo ad aiutarti. Confrontiamo i due, fianco a fianco per capire quale strumento è il più adatto per le tue esigenze.

Premessa

La premessa di base di Zoom e Google Hangouts Meet è la stessa. Entrambi sono strumenti di videoconferenza che consentono riunioni one-to-one e di gruppo e condividono una serie di funzioni, inclusa la possibilità di partecipare a una riunione tramite un collegamento o per telefono. È possibile partecipare alle riunioni su PC e dispositivi mobili, con entrambi i servizi che offrono app Android e iOS.

Sia che tu stia lavorando da casa o che tu voglia semplicemente incontrare un amico, entrambi gli strumenti sono ottime opzioni per confrontarti digitalmente. Ma ognuno ha anche punti di forza e di debolezza, il che significa che uno potrebbe essere migliore di un altro per il tuo scopo particolare. Di seguito confrontiamo Zoom e Google Hangouts, inclusi i loro pro, contro e prezzi, in modo che tu possa decidere da solo.

Google Hangouts e Hangouts Meet

Google Hangouts (gratuito)

Google Hangouts è un software di comunicazione gratuito di Google che consente di inviare messaggi, telefonate e videochiamate. Simile a FaceTime di Apple, Hangouts è pensato per gli individui, non per le organizzazioni, quindi la sua funzionalità è limitata. Può essere utile per una rapida chiamata individuale o per un check-in casuale con un gruppo di massimo 10 persone, ma non sono disponibili la condivisione dello schermo o altre funzionalità di videoconferenza e il formato e il layout della chiamata sono molto limitati.

Google Meet (a pagamento)

Google Hangouts Meet è uno strumento di videoconferenza di livello aziendale incluso in G Suite di Google. ( Google Hangouts Meet è in procinto di essere rinominato Google Meet , quindi potresti vederlo indicato con entrambi i nomi.) Meet ha più funzionalità di Hangouts ed è disponibile in un sistema di prezzi a più livelli con diversi gradi di funzionalità.
Il livello base di Meet viene fornito con G Suite, quindi per le aziende che già utilizzano i prodotti Google, non ci sono costi aggiuntivi. È ben integrato in Google Calendar, consentendo di impostare riunioni video dal calendario senza la necessità di utilizzare altre app.
Tutti i livelli di Meet offrono la condivisione dello schermo per presentare documenti, chiamate crittografate tra tutti gli utenti, la possibilità di partecipare alle chiamate tramite un numero di accesso e la possibilità di partecipare tramite Web o tramite un’app Android o iOS. Non ci sono inoltre limiti di tempo per le riunioni.
Quando si tratta di semplicità, Hangouts brilla. Mentre Zoom richiede agli utenti di scaricare un’app sul proprio computer, Hangouts viene eseguito interamente sul Web. (Nota che ha app iOS e Android per utenti mobili.)
Il prezzo di questa semplicità è che Meet non dispone delle funzionalità più complete di Zoom, rendendolo una scelta meno adatta per coloro che necessitano di autorizzazioni sfumate e strumenti di collaborazione maggiori oltre alla semplice videoconferenza e condivisione dello schermo.

Prezzi

La versione Basic di G Suite, che costa $ 6 per utente al mese, consente videochiamate fino a 100 partecipanti. Se le tue chiamate richiedono più partecipanti, il piano aziendale di $ 12 per utente al mese consente fino a 150 persone e il piano Enterprise fino a 250.
Enterprise offre anche supporto per altre funzionalità avanzate, come riunioni registrate, numeri di accesso protetti da password e live streaming. 

Zoom

Zoom è diventato uno degli strumenti di videoconferenza più popolari in tutto il mondo e per una buona ragione. Poiché la videoconferenza è l’unico obiettivo di Zoom, offre un prodotto più robusto e ricco di funzionalità rispetto a Google Meet.
Tutti i piani Zoom offrono le seguenti funzionalità:
1. Registrazione della riunione
2. Controlli host
3. Alzare la mano
4. Lavagna bianca
5. Voce e video HD
6. Condivisione simultanea dello schermo
7. Opzioni di visualizzazione dell’altoparlante
8. Sfondi virtuali
Zoom per qualsiasi cosa basata sul cliente, qualsiasi cosa con presentazioni o se hai bisogno di registrare la riunione. Con Zoom, l’host ha più controllo. C’è una sala d’attesa virtuale in modo da poter far entrare tutti contemporaneamente, c’è una funzione mute e una funzione per alzare la mano. È meglio per gruppi numerosi, quindi non tutti si parlano tra di loro.
La funzione di sfondo virtuale di Zoom consente agli utenti di visualizzare qualsiasi immagine dietro di loro durante la chiamata. È utile quando le persone si trovano in spazi in cui non vogliono mostrare il loro background, come a casa. Soprattutto in un momento come questo, in cui può essere una violazione della privacy.
Zoom offre anche una funzione Ritocca il mio aspetto che consente agli utenti di apparire in soft focus.
Per webinar e gruppi numerosi, l’opzione Video Webinar di Zoom è la scelta migliore. Secondo Gooch, “imita uno spazio fisico. Il pubblico può porre domande tramite una funzione di domande e risposte e comunicare tramite la funzione di chat, ma la persona che sta parlando ha il massimo controllo “.
Zoom offre anche la massima capacità: la sua opzione Webinar attualmente consente fino a 10.000 partecipanti in sola visualizzazione e il suo piano Enterprise consente fino a 1.000 partecipanti.
Nonostante tutti questi vantaggi, Zoom ha dovuto affrontare un crescente controllo e critiche sulla sicurezza. Mentre il fenomeno dello “Zoombombing”, in cui ospiti non autorizzati accedono e interrompono le riunioni su Zoom, può essere evitato proteggendo con password le riunioni nelle impostazioni, altri difetti recentemente scoperti hanno preoccupato i ricercatori e le istituzioni sensibili alla sicurezza.
Zoom ha adottato misure per risolvere questi problemi, ma se la tua organizzazione è preoccupata per la sicurezza, vale la pena valutare il rischio.

Prezzi

Il piano Basic di Zoom è gratuito, ma ci sono limitazioni a questa opzione. Sebbene le riunioni individuali siano illimitate, puoi ospitare solo riunioni fino a 100 persone e le riunioni di gruppo possono durare solo fino a 40 minuti.
Il passaggio successivo è il piano Pro, che costa $ 14,99 al mese per organizzatore e consente riunioni fino a 24 ore, ID riunioni personali e altro ancora. Il piano aziendale costa $ 19,99 al mese per host con un minimo di 10 host e consente fino a 300 partecipanti, con funzionalità amministrative avanzate.
Il piano principale di Zoom è il piano Enterprise, che costa anche $ 19,99 al mese per host ma richiede un minimo di 100 host. Il piano Enterprise offre supporto per un massimo di 500 partecipanti e include funzionalità ancora più avanzate, come il servizio clienti dedicato e l’archiviazione cloud illimitata.
Zoom offre anche ulteriori componenti aggiuntivi e soluzioni per sale conferenze. Il prodotto Webinar video di Zoom parte da $ 40 al mese per host per 100 partecipanti.
Scegliere l’opzione migliore per te
Lo zoom è il migliore per
Grandi gruppi e webinar
Riunioni professionali che richiedono controlli e autorizzazioni dell’host
Coloro che desiderano un set di funzionalità più ampio
Utenti non paganti che desiderano registrare la riunione
Google Hangouts / Meet è l’ideale per
Semplicità e facilità d’uso
Prezzo (Meet è gratuito per gli attuali clienti G Suite)
Utenti Google che non desiderano un’app separata
Utenti non paganti (su Hangouts) che desiderano un tempo di riunione illimitato.

Disattivare il microfono

Entrambi gli strumenti consentono a un responsabile di disattivare l’audio del microfono di qualsiasi partecipante. Durante una riunione, gli utenti hanno la possibilità di disattivare l’audio dei microfoni e di spegnere le telecamere se desiderano maggiore privacy. Il responsabile di una riunione può anche silenziare i microfoni dei partecipanti. Chiunque sia mai stato in una grande riunione di gruppo online sa quanto sia importante. C’è sempre quella persona che risponde a una chiamata durante una riunione o ha figli che urlano in background.

Tante caratteristiche

Entrambi i servizi supportano anche la condivisione dello schermo – uno strumento indispensabile per webinar e riunioni – e la messaggistica istantanea. Ogni utente può inviare messaggi a un canale di gruppo affinché tutti possano vederli. È ottimo per porre domande durante una riunione e per condividere file. L’ultima caratteristica reciproca degna di nota è l’opzione per registrare le riunioni. Questo è un must se si dispone di un team di grandi dimensioni, in quanto consente ai dipendenti che hanno perso una riunione di verificarlo in seguito per aggiornarsi. Tuttavia, non tutti i piani offerti da Hangouts Meet includono questa funzione.

OFFERTA AMAZON
LarmTek Webcam HD 1080p con otturatore per la Privacy
EUR. 52,89

Simili ma diversi

Nonostante le loro somiglianze, Zoom e Google Hangouts Meet sono strumenti molto diversi rivolti a utenti diversi. Zoom è molto più avanzato e offre moltissime funzionalità che possono essere o meno importanti per te a seconda delle tue esigenze.

  1. Per impedire a più persone di parlare contemporaneamente, Zoom consente ai partecipanti di alzare virtualmente le mani premendo un pulsante. Il responsabile vede quindi esattamente chi vuole parlare e dà loro la parola.
  2. Il software supporta anche i sondaggi. Questi possono essere creati e condivisi nelle riunioni, consentendo ai partecipanti di esprimere il proprio voto sull’argomento in questione. Sono utili per votare su varie decisioni relative alle imprese, tra le altre cose.
  3. Altre funzioni di Zoom degne di nota includono Sfondo virtuale che consente di impostare un’immagine o un video come sfondo durante una riunione. Questa è un’ottima opzione per coloro che non vogliono che le persone vedano l’interno del loro appartamento.
  4. Poi c’è Touch Up My Appearance, che è fondamentalmente un filtro che leviga la pelle, rendendoti più bello per quell’incontro importante.
  5. E non dimentichiamoci della messaggistica diretta, che consente agli utenti di inviare un messaggio privato a un collega durante una riunione. Nessuna delle funzionalità menzionate finora è disponibile in Hangouts Meet.
OFFERTA AMAZON
Cuffie Gaming PS4, Cuffia da Gioco con Microfono a Cancellazione di Rumore, Controllo del Volume Regolabile, Illuminazione a LED per PC Xbox One Nintendo Switch Tablet Mac Smartphone
EUR. 38,99

Hangouts meet con i sottotitoli

Gli strumenti di videoconferenza di Google riguardano la semplicità. Si concentra solo sulle funzionalità di base necessarie alle aziende per tenere riunioni online. L’unica funzione Hangouts Meet non disponibile su Zoom degna di nota è i sottotitoli live, che visualizzano il testo della conversazione sullo schermo. Ricorda solo che supporta solo l’inglese e che le didascalie non verranno visualizzate nelle registrazioni.

Solo il piano Hangouts più costoso ti consente di registrare le riunioni. Mentre siamo sull’argomento delle registrazioni, vale la pena ricordare che questa funzione è disponibile su tutti i piani Zoom, incluso quello gratuito. Zoom ha anche un vantaggio su Hangouts Meet :il piano più costoso dello strumento supporta riunioni con un massimo di 500 partecipanti e altre possono essere aggiunte a un costo aggiuntivo. Il limite massimo di Google Hangouts Meet è di 250 partecipanti.

Un piano per ogni esigenza

A differenza di Hangouts Meet, Zoom offre un piano gratuito. Supporta fino a 100 partecipanti per riunione, consente riunioni one-to-one illimitate e include la maggior parte delle funzionalità menzionate. Questi includono la possibilità di registrare una riunione, disattivare i microfoni dei partecipanti, condividere lo schermo,alzare la mano quando si desidera parlare e utilizzare sfondi virtuali, tra gli altri.

Hangouts Meet fa parte dell’abbonamento a Google G Suite. Mentre Zoom è una funzione autonoma, Hangouts Meet no. Fa parte dell’abbonamento di Google G Suite rivolto alle aziende o scuole ed università e include numerosi altri servizi. Questi includono la possibilità di :

  1. utilizzare Gmail con un indirizzo email aziendale (e senza pubblicità),
  2. l’accesso a servizi come Hangouts Chat 
  3. l’archiviazione cloud aggiuntiva di Google Drive.

Il prezzo parte da $ 6 al mese e consente a un massimo di 100 persone di partecipare a una riunione. Il numero sale a 150 per il prossimo piano in linea che ti farà pagare $ 12 al mese, mentre il piano più costoso costa $ 25 al mese e consente fino a 250 partecipanti per riunione. È anche uno dei tre piani a supporto delle registrazioni. Tieni presente che i prezzi per entrambi gli strumenti di videoconferenza è per host, non per partecipante. Ciò significa che non è necessario pagare una quota mensile per ogni partecipante che partecipa a una riunione o a un webinar. Le persone possono partecipare gratuitamente, ma il responsabile della riunione, colui che organizza una riunione, deve pagare un abbonamento mensile.

 

Conclusioni

Non c’è dubbio che Zoom sia l’opzione migliore in generale. Oltre a offrire molte più funzioni, ha anche un piano gratuito disponibile che è l’ideale per riunioni one-to-one.
Non ha senso pagare qualcosa che puoi ottenere gratuitamente.
Devi anche considerare tutti i vantaggi extra che ottieni con un account G Suite. Ricorda, Hangouts Meet è solo uno dei tanti servizi inclusi in un abbonamento, mentre Zoom è un servizio autonomo. Se sei ancora alla ricerca di quale dei due strumenti utilizzare, ti suggerisco di provarli entrambi. Zoom ha un piano gratuito disponibile, mentre G Suite offre una prova gratuita di 14 giorni. L’esperienza pratica sarà sicuramente di aiuto nel processo decisionale.

La sicurezza

privacyUn parte fondamentale dei due programmi la gioca la sicurezza e la privacy.
Zoom è stato oggetto di molte critiche.
Zoom – il cui utilizzo è stato vietato dalla compagnia spaziale di Elon Musk SpaceX e dalla Nasa proprio per ‘gravi problemi di privacy e di sicurezza’, è nell’occhio del ciclone a causa di problemi di sicurezza e orde di troll che si divertono a offendere i partecipanti di sessioni video pubbliche. Il successo di questa applicazione (+5500% di download in Italia) sta facendo emergere una serie di criticità inaspettate. Come utilizzarlo al meglio.

Condividi su
Facebooktwittermail
A.C. Software
Seguici su
twitterinstagrammail
A.C. Software